Maltempo FVG. La situazione alle 18.00 di sabato

1794674_10151816303506534_811905028_n

Sul maltempo la Giunta – con la presidente Serracchiani e gli assessori Panontin e Vito – ha aggiornato in mattinata il Consiglio regionale. In particolare, per quel che riguarda l’energia elettrica, è stato riferito che la Regione è costantemente in contatto con Terna ed Enel, che hanno assicurato la soluzione in giornata della criticità della cabina primaria di Ovaro e di Preone (Udine). Ripristinati anche i collegamenti telefonici della rete Tim, in via di soluzione quelli di Wind.

Maltempo FVG: pericolo valanghe grado 5

Maltempo: fotogallery del 1 febbraio

Maltempo Udine: acqua alta al Parco del Cormor. Le FOTO

Maltempo: fiumi ingrossati, casse aperte, paura a Cervignano

Maltempo: galleria video e foto dal Friuli

Maltempo: Friuli sotto il diluvio, montagne sepolte dalla neve

 

Nella giornata odierna si sono registrati allagamenti nei comuni di Aiello Del Friuli, Azzano
Decimo, Bagnaria Arsa, Bertiolo, Brugnera, Budoia, Buia, Carlino, Casarsa Della
Delizia, Chions, Cormons, Fagagna, Fiume Veneto, Fontanafredda, Gemona Del
Friuli, Gemona Del Friuli, Montereale – Valcellina, Pagnacco, Palmanova, Pasian di
Prato, Pinzano Al Tagliamento, Prata Di Pordenone, Prata Di Pordenone,
Precenicco, Rivignano Teor, Ronchis, Roveredo In Piano, San Quirino, San Vito Al
Tagliamento, San Vito Al Tagliamento, Sequals, Valvasone, Vivaro.
– Le piogge in pianura hanno determinato l’ingrossamento di tutti i corsi d’acqua minori, piene
significative si sono verificare nei fiumi Ausa e Stella e dei torrenti Corno di San Daniele,
Corno di Cividale e Cormor. La piena del Cormor, che ha raggiunto i livelli massimi a
Basaldella al le 19.00 di ieri con un livello di metri 2.60, è stata laminata mediante
l’attivazione delle casse di laminazione di S. Andrat per la difesa dei centri abitati posti più a
valle, nei comuni di Carlino e Muzzana del Turgnano. Persiste tuttavia la criticità di tali
comuni causa i continui afflussi dal bacino superiore. Vengono costantemente monitorati i
ponti stradale e ferroviario sullo stesso torrente Cormor.
– Sono rimasti sotto i livelli di guardia Isonzo e Tagliamento. Sono sotto controllo gli scarichi
del sistema Cellina Meduna con l’attivazione del piano di laminazione della diga di Ravedis. Il
fiume Noncello ha superato alle ore 05.30 il primo livello di attenzione di 5,50 metri ed è
attualmente in costante aumento. Sono stati attivati gli Enti locali rivieraschi (Pordenone,
Porcia, Prata, Pasiano di P.) per il monitoraggio del territorio e l’attivazione delle misure di
difesa degli abitati e delle infrastrutture. Rimangono chiusi i guadi di Murlis, Rauscedo e
quelli sul T. Malina.
– Nei comuni montani le precipitazioni nevose hanno richiesto la prosecuzione delle attività di
spargimento sale e pulitura delle strade anche con il massiccio intervento dei volontari nei
comuni di Chiusaforte, Enemonzo, Forni Avoltri, Forni di Sotto, Ovaro, Paluzza, Paularo,
Pontebba, Prato Carnico, Preone, Resiutta, Villa Santina e Zuglio.

– Rimangono ancora senza elettricità Forni Avoltri e alcune frazioni di Arta Terme, Ovaro,
Verzegnis, Socchieve e Prato Carnico.
– Continuano anche nelle prossime ore le attività dei mezzi d’opera inviati dalla Protezione
Civile a supporto dei comuni ove sono necessaria le attività di sgombero neve.
– Il pericolo valanghe sarà ancora forte su tutto il territorio montano, grado 5 massimo.
Nel complesso, a seguito di questo fronte di maltempo iniziato nel pomeriggio del 30
gennaio 2014, sono stati attivati dalla Sala Operativa Regionale 1.630 volontari.
suddivisi in circa 300 squadre e 20 tecnici della Protezione civile della Regione.
Oggi hanno operato nel complesso sul territorio regionale 650 volontari, attualmente sono
operativi 420 volontari impiegati in interventi per allagamenti di strade e edifici, di
prevenzione pericolo esondazione, e sgombero neve nei comuni montani.
Nel territorio montano operano anche i tecnici del settore Neve e Valanghe del Corpo
Forestale Regionale a supporto dei Comuni nelle valutazioni tecniche di pericolo delle
valanghe potenzialmente incombenti su viabilità e centri abitati.
Lungo i corsi d’acqua ha operato il personale idraulico del Servizio di difesa del suolo.
Previsione meteo per le prossime 12 ore
Nelle prossime ore della notte avremo una probabile intensificazione ed estensione delle piogge su
gran parte della pianura, fascia pedemontana, specie sull’alta pianura pordenonese. Piogge più
moderate sulla costa. Nevicate intense oltre i 1200 m circa sulle Prealpi più esposte alla pianura,
oltre i 600-800 m nelle zone più interne delle Prealpi Carniche, Carnia e Canal Del Ferro. Nevicate
fino a fondovalle nel Tarvisiano. Probabile attenuazione delle precipitazioni nella serata di
domenica, ma non cessazione.

Protezione Civile della Regione Numero verde 800 500 300
Attività a supporto dei Comuni
La Protezione civile della Regione ha attivato mezzi e attrezzature di ditte private per far fronte al
grave stato di necessità evidenziato dalle amministrazioni locali nei comuni di:
1 TARVISIO UD SGOMBERO NEVE FRAZIONI ISOLATE
2 PONTEBBA UD SGOMBERO NEVE FRAZIONI ISOLATE
3 FORNI DI SOTTO UD SGOMBERO NEVE NELLE STRADE COMUNALI DEL
CAPOLUOGO
4 FORNI DI SOPRA UD SGOMBERO NEVE NELLE STRADE COMUNALI DEL
CAPOLUOGO
5 TOLMEZZO UD RIPRISTINO DEL TRANSITO LUNGO LE STRDE COMUNALI
PER CASANOVA, BUTTEA, CAZZASO E CAPOLUOGO
6 CAVAZZO CARNICO UD RIPRISTINO VIABILITÀ IN LOCALITÀ CESCLANS
7 FORNI AVOLTRI UD SGOMBERO NEVE PER CONSENTIRE I COLLEGAMENTI DAL
CAPOLUOGO ALLE FRAZIONI IN QUOTA
8 FORNI AVOLTRI UD RIRPSITINO DELLA VIABILITÀ LUNGO LE STRADE COMUNALI
DEL CAPOLUOGO
9 SOCCHIEVE UD SGOMBERO NEVE PER IL RIPRISTINO DEI COLLEGAMENTI
CON LE FRAZIONI
Protezione Civile della Regione
Via Natisone, 43 – 33057 Palmanova (UD) – [email protected] – Fax 0432 926000
Numero verde 800 500 300
SALA OPERATIVA REGIONALE
10 RIVE D’ARCANO UD
SGOMBERO MATERIALE CHE OSTRUIVA IL DEFLUSSO DEL
CANALE RONCON PER RIDURRE IL PERICOLO DI
ALLAGAMENTO DELLA STRADA PROVINCIALE E DEL CENTRO
ABITATO
11 FAGAGNA-MERETO DI
TOMBA UD ESONDAZIONE DI UN RIO SU VIABILITÀ INTERCOMUNALE
12 RUDA UD INTERVENTI IN EMERGENZA PER RIDURRE GLI
ALLAGAMENTI NELLA ZONA DI PERTEOLE
13 CAMPOLONGO AL
TORRE UD INTERVENTI IN EMERGENZA PER RIDURRE GLI
ALLAGAMENTI
14 SANTA MARIA LA LONGA UD INTERVENTO IN EMERGENZA PER RIDURRE IL PERICOLO DI
ALLAGAMENTO DELLA FRAZIONE DI RONCHIETTIS
15 PREONE UD SGOMBERO NEVE PER RIAPERTURA STRADA COMUNALE AL
FINE DI RAGGIUNGERE LINEA ELETTRICA PER RIPRISTINO
16 ARTA TERME UD SGOMBERO NEVE E ALBERATURE CADUTE PER RIPRISTINO
VIABILITÀ
17 MEDEA UD PULIZIA FOSSI IN PROSSIMITÀ DEPURATORE
18 PASIANO DI
PORDENONE PN FORNITURA PER MANTENIMENTO IN EFFICIENZA GRUPPI
ELETTRONICI
19 LESTANS – SEQUALS PN ESONDAZIONE DI UN RIO SU VIABILITÀ
20 PINZANO PN FRANA BORGO VILLA – STRADA CHIUSA
21 PINZANO PN FRANA COSTA BEORCHIA –
22 SPILIMBERGO PN FRANA CHE MINACCIA VIABILITA’ E TORRE ANTICA,
INTERVENTI DI PUNTELLAMENTO
23 CASTELNUOVO DEL
FRIULI PN FRANA – STRADA CHIUSA
24 TARCENTO –
LOC.SEDILIS UD FRANA IN MOVIMENTO – VALUTATA DI CIRCA 70.000 MC SU
SUPERFICIE DI 30.000 MQ
25 ERTO E CASSO – LOC.
CASSO PN SLAVINA SU VIABILITA’ RIMOSSA PERICOLO PERSISTENTE
26 MAJANO –SP DI
CORNINO UD ESONDAZIONE F. LEDRA
27 RIGOLATO – VARIE
LOCALITA’ UD SGOMBERO NEVE FRAZIONI VARIE

835