Multe in centro a Udine per la ZTL del 2018

“Uno tsunami, più che un’onda lunga, quello delle multe della Ztl. Sapevamo di ereditare una situazione difficile, ma la realtà ha superato le fantasie più sfrenate. La loro Ztl è stata, praticamente, un tiro al bersaglio contro i cittadini. A distanza di anni, lo confesso, resto ancora sorpreso pensando alle intuizioni geniali della giunta precedente. Assieme alla collega Francesca Laudicina, abbiamo pensato ad una iniziativa che faccia chiarezza sulle responsabilità di questa vicenda grottesca, pesante e, talvolta, drammatica per i cittadini”.

Così l’assessore alla sicurezza Alessandro Ciani, che, assieme all’assessore alle Finanze Francesca Laudicina, prosegue: “Abbiamo una proposta: istituire uno sportello per gli ex assessori dalla sinistra udinese. Noi mettiamo a disposizione gli spazi, loro potranno illustrare nei dettagli ai cittadini e agli imprenditori in difficoltà per le cartelle esattoriali ricevute, il loro piano brillante e, soprattutto, potranno spiegare come sia possibile che arrivi questo diluvio di multe.  Soprattutto, potranno dare la soluzione al problema”.

Continuano gli assessori: “Loquaci e spavaldi quando si parla di Babbo Natale e delle giostre, i consiglieri dell’opposizione paiono meno ciarlieri e più timidini quando si tratta di descrivere le loro attività del recente passato. Ricordiamo che la nostra giunta ha, praticamente da subito, spento le telecamere per mettere fine allo stillicidio. La giunta Honsell ha lasciato il segno per questa città: multe a raffica per i cittadini, porte spalancate per gli immigrati, acqua gratis a fiumi per i nomadi. Siamo sicuri che i cittadini si ricorderanno, tra un anno, di come la sinistra ha gestito questa città”.

718