Napolitano da Porzus: ricordo unitario. Anche De Gregori fra la folla

Dal Il ricordo unitario dell’eccidio di Porzus l’Italia puo” ”trovare l’impulso necessario per andare avanti, consolidare la democrazia e far avanzare la causa del progresso”. Cosi’ il presidente Giorgio Napolitano alla cerimonia per la deposizione di una corona a Faedis in ricordo dell’eccidio della Brigata Osoppo. Fra le persone accorse a Faedis, comune di appartenenza di Porzus, c’era anche il cantante Francesco De Gregori. Lo zio del canatutore romano fu ucciso proprio nei pressi della malga in uno scontro fra partigiani

767