Bearzi

Napolitano: “dovunque si canta lo stesso inno”


“Fa piacere che si canti lo stesso inno ovunque, in ogni luogo, in ogni angolo”. Così il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è espresso a Illegio (Udine), fermandosi a salutare le centinaia di bambini che sventolando piccoli tricolori e dopo aver intonato l’inno di Mameli, lo salutavano con urla di gioia. Il Presidente si è trattenuto per qualche minuto con i bambini chiedendo loro i nomi e l’età, e poi, facendo i “complimenti a chi gli ha istruito” ha detto: “Avete ancora un bel po’ di anni da studiare, speriamo in voi per l’Italia”. Il Presidente ha visitato la mostra “I bimbi e il cielo” fermandosi poi all’uscita a stringere le mani di alcune persone tra la folla che lo attendeva. Il rapporto tra il Presidente e il Comitato di San Floriano, che ha allestito la mostra, risale a due anni fa quando il Presidente visitò a Palazzo Venezia, a Roma, l’allestimento “Il potere e la gloria”, organizzato dallo stesso comitato. In quell’occasione Napolitano fu invitato a venire a Illegio per questa mostra.

facebook

Lascia un commento

430