Telegram

Parma-Udinese 2-0: le pagelle. Pinzi leone, attacco isolato

pinzi parmaUna Udinese arrendevole lascia tre punti sul campo di un Parma agguerrito e pù determinato alla vittoria. I bianconeri partono bene con un paio di sputni di Floro Flores ma i biancoscudati prendono ben presto il dominio della partita anche se raramente mettono in ansia Handanovic se non con un bolide da fuori di Galloppa che finisce sul palo. Nella ripresa al 58° è Biabiany a siglare il vantaggio con un colpo di testa in area piccola durante azione d’angolo. Guidolin prova a cambiare partita con l’inserimento di Torje ma arriva il raddoppio al 68°. Un disimpegno avventato di Danilo in area mette Basta in condizioni di commettere fallo su Biabiany. Dal dischetto Giovinco raddoppia. Sconfitta giusta. Udinese si fa scavalcare da Juventus e Lazio e raggiungere dal Milan. Si palesano definitivamente delle difficoltà in trasferta: solo 3 gol finora e non segna fuori dal Friuli da 421′.

HANDANOVIC: sv. sembrerà anche strano ma Handanovic non viene praticamente mai chiamato in causa. Non può nulla sul primo gol e nemmeno sul rigore di Giovinco.

BENATIA 6: la fisicità di Pellè alternata alla velocità di Giovinco lo mettono in difficoltà come poche volte abbiamo visto in questo campionato, tuttavia è l’ultimo ad alzare bandiera biancachiudendo più volte verso il centro situazioni sporche. Salva anche sulla linea un gol già fatto di Giovinco. Rimedia una ammonizione evitabile

DANILO 5,5: meno  lucido del solito ma gli avversari arrivano dalle sue parti troppo facilmente. Commette l’errore del passaggio a Basta che causa il rigore

DOMIZZI 5: da quelle parti sono dolori e se Armero non riesce a contenere la velocità di Biabiany figuriamoci lui.

dall’86’ PASQUALE sv: torna ad assaggiare il campo dopo li lungo infortunio. Servirà a far respirare Armero.

BASTA 5,5: solita prova di presenza e grinta ma anche lui non assistito dalla consueta lucidità. Leggerezza imperdonabile quando tocca Biabiany in area causando il rigore decisivo

ISLA 5: forse meriterebbe un voto anche più basso. Non ne vede una nel quadro di un centrocampo che non riesce a supportare né l’attacco né la difesa. Speriamo dovesse solo smaltire la trasferta in sudamerica

dal 64′ TORJE 5,5: schierato largo a destra nel 442 di emergenza è un pesce fuor d’acqua.

PINZI 6,5: come sempr eemerge nella pugna. Aiuta due volti in recuperi prodigiosi su Biabiaby ed è anche l’unico a cercare di dare qualche volta un minimo di manovra orizzontale a centrocampo.

ASAMOAH 5,5: come Isla non riesce a dare una mano in difesa soprattutto là a sinistra dove Biabiany è devastante. Cerca qualche combinazione offensiva ma i tempi del gioco dell’Udinese sono sempre sbagliati e il Parma è già chiuso

dall’83° BATTOCCHIO sv: pochi minuti nel finale ma una bella palla in profondità ne lasciano intuire le potenzialità. Guidolin ha detto di lui “credo che scalerà molte posizioni”. Speriamo presto.

ARMERO 5: situazione per lui inedita si trova ad affrontare un rivale più veloce di lui e che lo mette in grandissima difficoltà. Lo argina come può ma non ha colpe sui due episodi decisivi. C’è nel suo consueto contributo offensivo ma questa volta non basta correre. Poco preciso

FLORO FLORES 5,5: parte benissimo con un paio di giocate che ne lasciano intravedere le qualità poi i giocatori del Parma stringono su di lui che comincia  a pasticciare con presuntuosi colpi di tacco e giocate di fino finendo per essere dannoso. Detto che si sacrifica in un ruolo che non ne esalta per niente le caratteristiche è quello che prova più conclusioni verso la porta di Mirante

DI NATALE 6: si vede pochissimo perchè i compagni fanno una fatica bestia a servirlo. Si inventa una conclusione balistica d’alta scuola nel primo tempo con un tiro di mezzoesterno che fa sudare tutto il Tardini. Nella ripresa Mirante gli impedisce il pareggio su punizione.

facebook

Lascia un commento

541