Può l’Udinese vincere lo scudetto?

udinese-catania-2Lecce, Roma, Napoli, Parma, Fiorentina, Lazio, Chievo e Milan. Sono i nomi delle avversarie dell’Udinese da qui alla fine del campionato. Il Milan, primo in classifica, è a soli sei punti. Fra bianconeri e rossoneri ci sono anche l’Inter e il Napoli. Può l’Udinese davvero concorrere per il tricolore?A FAVORE

  • l’Udinese ha il miglior attacco delle serie A insieme all’Inter, il capocannoniere e il giocatore più decisivo del campionato, almeno nel girone di ritorno, Alexis Sanchez.
  • l’Udinese mantiene la porta inviolata da 7 partite ed è la quarta retroguardia meno battuta della serie A
  • l’ultima partita persa dall’Udinese risale al 3-2 subito dalla Lazio all’Olimpico, da allora 10 vittorie e tre pareggi.
  • La squadra non sembra davvero subire cali di forma (anche se forse un piccolo passaggio a bassi giri c’è stato ma è stato coperto dall’esuberanza dei sngoli) e a questo punto tutti si augurano che la condizione atletica possa durare ancora per due mese

Con queste premesse c’è poco da fare. L’Udinese è in questo momento la miglior squadra del campionato. E lo è dai primi di gennaio. IN questo periodo ha battuto Inter e Juve pareggiato col Milan una partita che doveva stravincere. Gli unici pareggi del girone di ritorno si sono verificati con l’assenza di Sanchez. Inutile continuare a snocciolare le incirdibili cifre dei bianconeri di Guidolin.Per vincere lo scudetto l’Udinese dovrà come minimo mantenere questo andamento se non migliorarlo. Questo significa che l’Udinese nelle prossime 8 partite dovrà vincerne almeno 7 arrivando così almeno a 77 punti. Quota che potrebbe non bastare

CONTRO

  • i sei punti dal Milan sembrano poca cosa ed è verosimile oltretutto che dopo il derby i bianconeri si trovino ancora più vicini alla vetta, o in alternativa più vicini al secondo posto, ma le sei lunghezze di distanza non son poi così poche. Ma se si considera che nonostante il campionato assolutamente folle dell’Udinese il MIlan è comunque sei punti sopra è davvero avvilente per i supporter bianconeri. E non vale il solito bonus “delle prime quattro sconfitte”. Toglieno le prime quattro partite il MIlan sarebbe comunque dvanti all’Udinese. Di vantaggio per l’Udinese è che il Milan dovrà rendere conto ai bianconeri nell’ultima giornata di campionato al Friuli. Il Milan inotlre potrà tornare a contare su Ibrahimovic pe ril finale di campionato. Un Ibrahimovic probabilmente riposato e  che avrà smaltito la frustrazione Champions
  • il calendario dell’Udinese è tuttaltro che semplice. su otto partite tre saranno con le squadre della colonnina di destra (Lecce e Chievo in trasferta, Parma a Udine) e cinque invece saranno le avversarie pressochè dirette da affrontare: Roma, Lazio e Milan in casa, Napoli e Fiorentina in trasferta. Calendario non semplice anche se quello del Milan ad esempio non è molto diverso. Più semplice invece il calendario dell’Inter  anche se in più i nerazzurri avranno la Champions League da affrontare. Calendario non semplice anche per il Napoli che alla ripresa del campionato affronterà la Lazio in uno scontro che potrebbe favorire ulteriormente l’ascesa dell’Udinese (o in alternativa maggiore sicurezza Champions) sempre che i bianconeri espugnino casa del Lecce.
  • La storia ci dice che da quando nel 2004/2005 è stato reintrodotto il campionato a 20 squadre se lo sono aggiudicate la Juve con 86 pt nel 2004/05, l’inter con 76 nel 2005/2006 (ma sul campo la Juve aveva vinto con 91 pt prima di calciopoli), poi negli anni successivi semprel’Inter con 97 pt, 86 pt, 85 pt, 82 pt. Insomma se l’Udines ele dovesse vincetre tutte e 8 arriverebbe a quota 80. La quota più bassa di sempre per vincere uno scudetto. E completando un impresa di otto vittorie su otto con partite difficili come quelle nel calendario friulano. A meno di un campionato sufflè in cui tutte le grandi rallenteranno la loro  marcia finale.

In conclusione per continuare a sognare lo scudetto  l’Udinese deve fare otto su otto dopo aver fatto 7 vittorie su 9 partite nel giorne di ritorno. Vietato il minimo passo falso quindi se si vuole arrivare in altissimo. La notizia forse più positiva è che il terzo posto, che garantisce l’accesso diretto alla Champions League è a soli tre punti. Vero che l’Udinese dovrà rendere visita al San Paolo ma forse questa notizia è peggiore per il Napoli che per l’Udinese

facebook
703