Webcam

Recuperata una donna dispersa sul Monte Matajur

Matajur

SAVOGNA. Le squadre della stazione di Gemona del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico hanno tratto in salvo una donna udinese che si era persa sul monte Matajur. La signora, Graziella Agosto, classe 1961, mercoledì mattina era partita, insieme ad un gruppo di amici, alla volta del rifugio Pelizzo.
Dopo aver trascorso la giornata sul monte Matajur, mercoledì pomeriggio la comitiva si è incamminata verso valle, ma Graziella Agosto si è staccata dal gruppo e ha preso un sentiero sbagliato. Nessuno si è accorto della sua mancanza prima dell’arrivo a valle, verso le 18.
A questo punto è scattata la macchina dei soccorsi, che ha visto impegnati, oltre al Cnsas di Gemona, anche gli uomini della Guardia di Finanza di Tolmezzo, del Corpo Forestale, della Protezione civile regionale e del Commissariato di polizia di Cividale. I soccorritori hanno risalito i versanti del monte Matajur, raggiungendo, oltre al rifugio Pelizzo, anche la vetta. L’oscurità e il freddo pungente però non ha reso agevoli le ricerche. Fortunatamente gli uomini del Soccorso alpino sono riusciti ad individuare la donna, che, nel frattempo, si era riparata nei pressi del rifugio Koca na Matajure. Infreddolita e impaurita, Graziella Agosto è stata così riaccompagna a valle, dove ha potuto ricongiungersi con il suo gruppo. L’intervento si è concluso verso le 21.

Foto: Wikipedia

facebook

Lascia un commento

652