Bearzi

Salute: professionalità ed efficienza personale Asp Palmanova modello

Palmanova, 18 set – La presenza di professionisti dipendenti
all’interno della residenza per anziani di Palmanova rappresenta
un modello da prendere in considerazione nell’ambito della
riforma del sistema sociosanitario che la Regione ha varato a
fine anno. Competenza delle risorse umane ed efficienza
organizzativa sono i pilastri attorno cui ruota un modello
funzionale sul quale l’Amministrazione ha iniziato un percorso,
interrottosi a causa della pandemia, e che ora intende riprendere
per dare piena attuazione alla riforma.

È questo in sintesi il concetto espresso dal vicegovernatore del
Friuli Venezia Giulia nel corso della cerimonia di inaugurazione
della nuova ala della Asp “Ardito Desio” di Palmanova. Alla
presenza del sindaco e del presidente della struttura, la Regione
ha espresso gratitudine ai vertici dell’Asp per aver portato a
compimento un iter iniziato nel 2009 e i cui lavori hanno preso
il via nel 2012. Opere che, dopo varie vicissitudini, sono
ripresi nel 2019 e si sono conclusi qualche mese fa, grazie anche
a due contributi della Regione che negli anni ha stanziato
complessivamente circa 1 milione di euro.

Il programma delle opere proseguirà con la progettazione
esecutiva e successiva realizzazione di interventi di adeguamento
necessari per dare attuazione al processo di riclassificazione
della residenza protetta. L’assegnato contributo 1 milione di
euro sul bando Eisa 2019 si sostanzierà nella realizzazione di
nuove camere di degenza, consentendo alla struttura di passare
dagli attuali 94 posti letto per non autosufficienti ai futuri
103 posti letto e nella redistribuzione ottimale dei locali da
adibire al servizio di animazione, di fisioterapia e degli uffici
amministrativi.

La cerimonia del taglio del nastro è stata, per l’Amministrazione
regionale, l’occasione in cui ribadire alcuni punti cardine della
riforma del sistema socio sanitario che riguardano appieno anche
le strutture per anziani, nell’ambito della risposta da dare alla
popolazione a cavallo tra ospedale e domicilio. L’efficienza del
modello – è stato ribadito – è data dalla capacità di saper
rispondere in modo tempestivo ed efficace alle esigenze del
territorio, cosa che ha saputo fare la struttura di Palmanova;
quest’ultima, in piena emergenza Covid, è riuscita infatti ad
affrontare la situazione senza avere alcun ospite positivo al
coronavirus, grazie alla professionalità di tutto il suo
personale.

Il vicegovernatore ha infine ricordato che al momento è in vigore
un regolamento approvato nel 2015 che detta gli standard sulle
case di riposo, varato dalla precedente amministrazione e frutto
di un lungo confronto, che ha permesso al comparto di migliorare.
La Regione è convinta che, ora, quel regolamento debba compiere
un ulteriore passo in avanti, per mettere in sicurezza il
sistema, dando nuova prospettiva e assicurare le migliori
condizioni degli ospiti, del sistema professionale e delle
famiglie.
ARC/AL/pph

Powered by WPeMatico

facebook
132