Bearzi

SCUOLA: PRESENTATI TRE BANDI PER AMPLIARE OFFERTA FORMATIVA FVG

Udine, 6 apr – Sono stati presentati oggi a Udine, davanti ad
una platea di dirigenti scolastici e di rappresentanti delle
associazioni portatrici d’interesse, tre bandi compresi nel Piano
di interventi per lo sviluppo dell’offerta formativa delle
istituzioni scolastiche statali e paritarie del Friuli Venezia
Giulia.

I bandi, finanziati dalla Regione per un totale di 2 milioni e
620 mila euro, sono stati illustrati nelle linee generali
dall’assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti, la quale ha
ricordato l’importanza dell’incontro odierno in quanto
“rappresenta un’occasione dove vengono fornite tutte le
informazioni necessarie per presentare i progetti che aspireranno
al finanziamento”.

Il primo bando, quello riservato ai “Progetti per l’arricchimento
dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche – Pof”, ha
una dotazione finanziaria di 2 milioni di euro ed è destinato
alle scuole statali e paritarie aventi la sede legale o le sedi
didattiche nel territorio del Friuli Venezia Giulia. L’oggetto
degli interventi deve essere coerente con le aree del Piano, il
quale in buona parte si rifà ai principi della legge statale
sulla “Buona scuola”. Il termine per la presentazione della
domanda vanno dal 1 aprile al 9 maggio 2016. Per quel che
riguarda la modalità di presentazione della documentazione è
necessaria la compilazione on line: per le scuole in possesso di
un certificato di autentificazione (come ad esempio, la Carta
regionale dei servizi) basta l’invio telematico con la firma
digitale, altrimenti può essere effettuato con il sistema della
Pec o per via cartacea.

Il secondo bando illustrato questo pomeriggio è quello per il
finanziamento dei “Progetti speciali”, destinato alle reti
composte da almeno tre istituzioni scolastiche statali e
paritarie, da enti locali o organismi pubblici e privati senza
fine di lucro, solo se in collaborazione con una o più reti di
scuole. L’importo a disposizione è di 470mila euro che, come ha
detto l’assessore Panariti nel corso del suo intervento,
potrebbero trovare nel corso dell’anno un finanziamento
aggiuntivo, in base ad eventuali disponibilità di bilancio. In
questo caso il termine per la presentazione delle domande scade
il 27 maggio 2016 e l’invio può essere inviato e sottoscritto
attraverso Pec o per via cartacea.

Il terzo bando, infine, è quello finalizzato al “finanziamento
delle attività didattiche relative all’insegnamento delle lingue
e culture delle minoranze linguistiche storiche”. La
partecipazione è riservata alle istituzioni scolastiche statali e
paritarie della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e
della scuola secondaria di primo grado operanti nelle aree dove
la lingua della minoranza è storicamente radicata, per la
presentazione di progetti riguardanti l’utilizzo dello sloveno e
del tedesco. Per la lingua friulana, invece, possono presentare i
progetti le istituzioni scolastiche statali a partire dalla
scuola secondaria di primo grado che svolgono la loro attività
nel territorio friulanofono. I termini per l’invio delle domande
vanno dal 1 aprile al 9 maggio 2016, mentre i fondi a
disposizione ammontano a 150mila euro. La compilazione della
richiesta va fatta on line sul sito della Regione e ogni scuola
può presentare una sola domanda di finanziamento.
ARC/GG/EP

Powered by WPeMatico

facebook
394