Bearzi

Teatro: Bucci e Grosso interpretano Cechov a Cividale – 14 gennaio2015

svenimenti_lebellebandiere_ph_luigi_angelucci_12_20senza_20pecettaCividale si appresta a ospitare due tra gli artisti più apprezzati dal pubblico e dalla critica teatrale. Elena Bucci e Marco Sgrosso – quest’ultimo spesso di casa a Udine dove collabora con l’Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe – metteranno in scena il loro nuovo lavoro, Svenimenti, mercoledì 14 gennaio alle ore 21 al Teatro Ristori per la stagione promossa da ERT e amministrazione comunale. Svenimenti è un vaudeville forgiato attingendo dagli atti unici, dalle lettere e dai racconti di Anton Cechov. Sul palco, con Elena Bucci e Marco Sgrosso, salirà anche Gaetano Colella.

Nel 1935 il regista russo Vselovod Mejerchol’d – allievo di Kostantin Stanislaviskij – intitolò Trentatre svenimenti la sua rilettura di tre atti unici di Cechov; Elena Bucci e Marco Sgrosso rendono omaggio a Mejerchol’d riprendendo parte del titolo di quel lavoro, alludendo, con la parola “svenimenti”, ai punti di crisi emotiva e di perdita di controllo dei personaggi: urlo o gioia, pianto o riso, comunque resa e abbandono all’incomprensibile emozione della vita.

In questo Svenimenti, però, non compaiono solo personaggi delle opere maggiori e dei racconti dello scrittore russo, ma vengono accolte anche le numerose suggestioni che giungono dalla biografia e dalle lettere, una densa e affascinante corrispondenza con amici, colleghi, editori, familiari e con la moglie, che continuerà a scrivere ad Anton per mesi dopo la morte di lui, prolungando oltre la vita la consuetudine alla complicità ma anche all’assenza.

Elena Bucci e Marco Sgrosso continuano quindi la loro personale rilettura di autori e opere che hanno fatto la storia del Teatro; nelle scorse stagioni hanno portato sui palcoscenici di tutta Italia, tra gli altri, La Locandiera di Goldoni, Macbeth di Shakespeare, Hedda Gabler di Ibsen e Antigone di Sofocle.

Maggiori informazioni chiamando il Teatro Ristori (0432 731353), info anche al sito www.ertfvg.it .

facebook
555