Test rapido a tutti passeggeri volo Londra-Trieste

“Tutti i 134 passeggeri del volo Londra-Trieste atterrato domenica pomeriggio all’aeroporto di Ronchi dei Legionari sono stati fatti sbarcare e sono stati già avviati i controlli attraverso i test rapidi e molecolari per il Covid-19, attraverso un’operazione coordinata dalla centrale operativa della Protezione civile di Palmanova con il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontino”.

Lo ha confermato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, spiegando che “il volo è atterrato pochi minuti prima che il Governo bloccasse i voli diretti e in arrivo dal Regno Unito per evitare la diffusione della nuova variante di Covid-19 recentemente identificata. Al momento non ci sono evidenze di soggetti con sintomi influenzali tra le persone atterrate oggi nella nostra regione ma, al fine di garantire la massima sicurezza, verranno sottoposte a test”.

 “Grazie alla professionalità e preparazione del nostro personale sanitario, oltre 90 dei 136 passeggeri del volo Londra-Trieste atterrato questo pomeriggio all’aeroporto regionale, subito dopo l’ordinanza di blocco dei collegamenti aerei provenienti dal Regno Unito, sono stati già sottoposti a tampone antigenico rapido e molecolare e al momento solo uno di loro è risultato positivo al Covid-19”.

Lo ha annunciato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, il quale ha spiegato che “la persona risultata positiva, un cittadino italiano, è asintomatica e sarà trasferita in un Covid hotel dell’isontino, dove rimarrà il tempo necessario alla sua negativizzazione”.

Riccardi ha precisato che “tutte le persone a bordo dovranno comunque sottoporsi alla quarantena fiduciaria prevista per chi arriva da Paesi a rischio. Molti passeggeri erano in transito per diverse destinazioni, tra cui Croazia e Slovenia e altre regioni italiane, e hanno quindi potuto proseguire il proprio viaggio”. 

facebook
794