Udine: Alpini in Rock al parco di Brazzà – 5/7 giugno 2015

alpini_20in_20rock_202015Il Gruppo Alpini Udine Sud ha organizzato per i giorni 5-6-7 giugno ALPINI IN ROCK, lungo week-end di festeggiamenti all’insegna di mangiar bene, musica, arte e solidarietà.
Michele Vuattolo ha presentato, con il Capo Gruppo Antonino Pascolo, questa quarta edizione: ?Siamo andati sempre in crescendo?, ha spiegato, ?sarà difficile eguagliare i risultati dell’anno passato con la Baita Alpina ed il parco Peter Pan di via di Brazzà sempre gremiti di gente?
?Come le edizioni passate?, ha precisato Pascolo, ?il ricavato andrà totalmente in beneficenza: quest’anno abbiamo scelto di donare ciò che raccoglieremo all’Associazione Donne Operate al Seno?.
L’anno scorso, furono infatti donati oltre seimila euro a Luca Onlus; gnocchi, salsicce, würstel, prosciutto crudo, fagioli, patate fritte, vino, birra e macedonia, quindi, verranno consumati per il proprio piacere, nella tipica festosità alpina, secondo gli ideali dell’alpinità che Vuattolo sintetizza così: ?Gli Alpini aiutano gli altri, con iniziative concrete, senza nulla chiedere in cambio?.
Altissimo significato condiviso dall’assessore regionale Mariagrazia Santoro, assidua frequentatrice del Gruppo: ?Dobbiamo esprimere gratitudine ed anche orgoglio per questa realtà, tipico esempio della foresta che cresce senza far rumore; Alpini in Rock non è una semplice sagra, che comunque ci sta, è una festa con un importante risvolto. Gli Alpini ci sono sempre, sono un esempio dal quale è difficile sottrarsi, per questo sono qua: mi sento alpina anch’io?.
Dante Soravito de Franceschi, presidente sezionale dell’ANA udinese ha ringraziato Pascolo e i ‘suoi’ Alpini aggiungendo di ?non sapere perché siamo sempre presenti, quando me lo chiedono non so mai cosa rispondere. Se serve, noi interveniamo. Sulla Colonna Mozza del Monte Ortigara c’è scritto ‘Per non dimenticare’. Ecco: noi ‘ci siamo sempre’ per non dimenticare chi prima di noi ha fatto qualcosa?.
Tutto è pronto quindi, la macchina è rodata ed i tantissimi volontari porteranno ognuno il proprio contributo: il Gruppo ANA Udine Sud è molto forte ed affiatato, molto presente nella comunità ed in questa particolare zona della città di Udine, come ha sottolineato il vice-sindaco Carlo Giacomello.
Il Generale Luigi Federici, già comandante generale dell’Arma dei Carabinieri e, prima, del 4° Corpo d’Armata Alpino e della Brigata Alpina Julia, ha elogiato il Gruppo per ?la vitalità d’iniziativa, fondamento delle nostre Associazioni d’Arma; il Capo Gruppo Pascolo andrebbe clonato, interessiamone l’Università di Udine…?

 

1.022