Udine: Andrea Segre ospite al Visionario 12 Aprile 2012


Andrea Segre, il regista di Io sono Li, il più interessante e premiato film d’esordio alla 68. Mostra del cinema di Venezia, sarà ospite del Visionario domani giovedì 12 aprile. In questa occasione l’autore padovano presenterà Mare chiuso, il documentario di bruciante attualità scritto con il giornalista Stefano Liberti che punta il dito contro la politica italiana dei respingimenti sulle coste libiche. Segre, insieme agli avvocati dell’Unione Forense per la tutela dei diritti umani, incontrerà gli studenti al termine di una proiezione in programma alle ore 14.35. Inoltre, a inizio e fine della proiezione per il pubblico delle ore 18.30 e all’inizio della proiezione per il pubblico delle ore 19.45. L’evento è organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche.

Mare chiuso è il documentario che alza il velo su un periodo sconcertante della nostra storia civile e politica, rimasto sommerso, ufficialmente privo di testimonianza. A partire da marzo 2011, con lo scoppio della guerra in Libia, molti migranti e profughi africani hanno iniziato a scappare. Alcuni si sono rifugiati nei campi profughi al confine con la Tunisia, altri sono riusciti a raggiungere via mare le coste italiane. Molti di loro sono stati vittime delle operazioni di respingimento attuate a partire del maggio 2009 dalle pattuglie congiunte italo-libiche; in seguito agli accordi tra Gheddafi e Berlusconi, infatti, le barche dei migranti intercettate in acque internazionali nel Mediterraneo venivano sistematicamente ricondotte in territorio libico, dove non esisteva alcun diritto di protezione. Sono i migranti a raccontare in prima persona cosa vuol dire essere respinti; sono loro a descrivere esattamente cosa è accaduto su quelle navi.

Andrea Segre. Laureato in Sociologia della Comunicazione, è regista di film e documentari per il cinema e la televisione. Attento al tema delle migrazioni, ha fondato l’associazione ZaLab con cui sviluppa progetti di produzione e di laboratori di video-partecipativo. Nel 2003 dirige il documentario Marghera Canale Nord, presentato alla LX Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica e vincitore della menzione speciale al RomaDocFestival. Nel 2004 realizza Dio era un musicista e nel 2006 PIP49, episodio di “Checosamanca”, e A Sud di Lampedusa, vincitore del premio MedFest al X Mediterraneo Video Festival. Del 2007 è La mal’ombra, presentato al XXV Torino Film Festival e al XXVI Uruguay Film Festival. Tra i suoi ultimi lavori: Come un uomo sulla terra (2008), vincitore di numerosi premi (menzione speciale al Premio Vittorio De Seta, Gran Prix TeleFrance CMCA) e candidato al David di Donatello per la sezione Documentari, e Il Sangue Verde (2010), premio CinemaDoc alle Giornate degli Autori durante la LXVII edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Io sono Li è stato presentato, sempre alle Giornate degli Autori, durante la LXVIII Mostra di Venezia.

__________________________________________

GIOVEDÌ 12 APRILE
MARE CHIUSO
di Andrea Segre, Stefano Liberti
Italia 2012, 60’
con Ermias Berhane, Omer Ibrahim, Roman Amore, Jemal Mohammed Omer, Bekit Saleh Okud
VISIONARIO
Ore 14.35 proiezione per le scuole
Con un’introduzione della dott.ssa Maddalena Bosio e l’Avv. Gianluca Rubinato dell’Unione Forense per la tutela dei diritti umani e con il commento finale del regista Andrea Segre.
Ore 18.30 proiezione per il pubblico, introduzione e commento finale del regista Andrea Segre
Ore 19.45 proiezione per il pubblico, con la sola introduzione del regista Andrea Segre
Al termine della visione commenteranno il film la dott.ssa Maddalena Bosio e l’Avv. Gianluca Rubinato dell’Unione Forense per la tutela dei diritti umani

531