Bearzi

Udine: Festa della danza Festa 7-8 Giugno 2013

Il 7 e l’8 giugno, si rinnova l’appuntamento con l’arte coreutica animata da giovani e giovanissimi danzatori, protagonisti al Teatro “Giovanni da Udine” della 49^ edizione della “Festa della danza” organizzata della Scuola “Ceron”. La kermesse debutta in prima serata con lo spettacolo prima performance, alle ore 20.45, vetrina di nuove proposte e creazioni realizzate da studenti avanzati coadiuvati dai solisti dell’atelier dell’Associazione Danza e Balletto recentemente invitati al Festival internazionale di danza Ballets Days di Vienna. Un programma denso e avvincente costituito da ben 30 proposte coreografiche – e che prevede l’esecuzione di brani premiati ai concorsi internazionali di Bolzano, Pordenone e Albarella – firmate da Paola Galliussi Ceron, Elisabetta Ceron, Cinzia Pittia, Maria Victoria Ignomiriello, Antonella Cosentino, Andrea Comuzzi e Shirly Cossettini. L’iniziativa, si è sempre distinta nel tempo grazie alla ricerca di un linguaggio corporeo ed espressivo attento all’evoluzione psico-fisica dell’individuo che attraverso lo studio evolve raggiungendo spesso le soglie del professionismo. “Entrando in risonanza col proprio corpo – spiega Paola Galliussi Ceron promotrice della kermesse – il bambino dichiara ed esprime il suo modo d’essere utilizzandolo come specchio della propria personalità. La danza esprime un’idea del mondo attraverso i sentimenti, le emozioni e le esperienze soggettive sollecitando lo studente all’espressione creativa che lo predispone alla drammatizzazione e all’esteriorizzazione dei contenuti liberamente espressi o maturati durante il percorso formativo.”

Il festival, che ha il patrocinio del Comune e della Provincia di Udine e di Arteni, prosegue l’8 giugno alle 20.45 con una serata dai toni favolistici, Seconda performance, dedicata agli allievi più piccoli. La “Festa della Danza” si conclude con un corso di perfezionamento coordinato da maestri ospiti dal 10 al 28 giugno presso la sede didattica. Info: 0432\601518, [email protected]

Foto: Ferrari

facebook

Lascia un commento

724