Bearzi

Udine: Magnano, 23 richiedenti asilo inseriti in progetto per lavori utili

magnano“Un modello di accoglienza e di integrazione”. Lo ha sottolineato l’assessore regionale alla Solidarietà del Friuli Venezia Giulia  Gianni Torrenti che ha sottoscritto oggi con il sindaco del Comune di Magnano in Riviera (UD) Andrea Venchiarutti un Protocollo d’intesa per impiegare i richiedenti asilo in attività di carattere civile e in servizi a favore della collettività.

Il Protocollo, assieme alla Regione e al Comune, è stato firmato anche dalla Prefettura e dal Comitato provinciale della Croce Rossa di Udine, che gestisce i servizi di accoglienza a Magnano e collaborerà al progetto di integrazione. Le attività saranno finanziate dalle Regione con un contributo di 15.000,00 euro, nell’ambito del Programma stralcio Immigrazione 2015, con il quale sono stati approvati 12 progetti di accoglienza presentati da Enti locali del Friuli Venezia Giulia, singolarmente o in forma associata.

Queste risorse serviranno a garantire la formazione, l’acquisto delle eventuali attrezzature e la copertura assicurativa. “La proposta del Comune di Magnano in Riviera – ha osservato l’assessore Torrenti – assume un grande significato sotto il profilo sociale e dell’integrazione, tenuto conto che la Regione è impegnata a promuovere l’accoglienza diffusa in Friuli Venezia Giulia e in particolare nella provincia di Udine”.

“Queste attività – ha detto ancora Torrenti – costituiscono non solo una significativa esperienza, ma rappresentano anche un ulteriore rafforzamento del modello di progettualità già sperimentato con successo in altri territori della provincia, anche tenendo conto dell’importante ruolo del volontariato nel promuovere la cultura dell’integrazione”.

A Magnano i richiedenti asilo coinvolti nel progetto, su base libera e volontaria, saranno 23. Sono in particolare previsti corsi di apprendimento della lingua italiana, attività di manutenzione del territorio, di giardinaggio e di riapertura di sentieri.

facebook
620