Bearzi

Udinese: 11 gol nella prima amichevole, bene Fernandes in regia

DIE_5811 17 luglio 2014 – Si è trattato solo di un allenamento 11 vs 11 su campo grande. Chiamare amichevole il confronto fra una squadra di serie A e la selezione dei migliori giovani del Friuli Venezia Giulia appare davvero temerario.

L’Udinese di Stramaccioni si schiera nel primo tempo con il 3-5-2 con in difesa i soliti Heurtaux, Danilo e Domizzi; centrocampo con Widmer, Pinzi, Allan, Pereyra, Gabriel Silva, Thereau e Muriel di Punta. Squadra lenta e poco ficcante con Muriel che sbaglia l’impossibile sottoporta. La prima frazione finisce sul 3-0 con marcature di Thereau, Allan e Muriel.

Nel secondo tempo Stramaccioni cambia modulo e interpreti: la difesa schiera Wague, Belmonte e Naldo, centrocampo con Edenilson, Jadson, Bruno Fernandes, Pasquale, attacco con Nico Lopez, Zielinski e Zapata. La manovra con Fernandes in regia è veloce e variegata i gol vengono a grappoli alla fine saranno ben 8 con le marcature di Zielinski, Bruno Fernandes, Zapata, Nico Lopez (doppietta per lui), Edenilson, Jadson e Pasquale

IN FORMA:

Bruno Fernandes: in cabina di regia finalmente! in attesa id vederlo in test più probanti dimostra le sue enormi capacità di visione di gioco alternando fraseggio breve e lungo

Zielinski: si vede che ha voglia di dimostrare che Guidolin ha avuto torto per un intero anno a lasciarlo fuori. in realtà si perde ancora in qualche giochino di troppo e perde qualche palla con leggerezza. Ma la classe c’è.

Pasquale: incomprensibilmente il soldato Pasquale in questi anni ha subito una serie di ingiustificate esclusioni e accantonamenti fino alla cessione al Torino. Ottimo passo e grande dimostrazione di professionalità.

 

DA RIVEDERE:

Allan: in realtà il brasiliano è in forma ottima e segna con una serpentina alla Maradona ma se la nuova Udinese deve prevedere lui in cabina di regia ci sarà qualcosa da rivedere

Muriel: mangia gol a ripetizione prima di segnare il punto del 3-0. Sembra sottopressione; gioca da centravanti con Thereau in appoggio, vedremo come sarà disposto quando rientrerà Di Natale.

Nico Lopez: alla fine è l’unico a fare doppietta ma potrebbe addirittura fare di più. Il giocatore c’è bisogna farlo esplodere

Danilo: l’impegno è minimo ma il fatto che commetta un paio di falli sui giovani attaccanti ospiti non depone a suo favore

Edenilson: non sembra adatto a questi palcoscenici. già oggi potrebbe essere trasferito al Genoa

 

SORPRESE:

Wague: gioca da centrale di destra nella difesa a tre. Sembra avere una potenza fisica devastante. Da vedere in una partita vera

Jadson: dopo un anno in naftalina sembra essere partito col piede giusto. E’ sempre un po’ leggerino e necessita di ulteriori test per comprenderne il valore

Belmonte: come per gli altri l’impegno è irrisorio ma guida la difesa con autorità. Finirà per giocarsi il posto con Danilo

 

ASSENTI:

Di Natale: il re non gioca, lascia che i sudditi corrano per lui.

Scuffet: nel primo tempo gioca Meret, nel secondo Kelava. La sua assenza aleggia nell’aria come presagio di sventura: la cessione all’Atletico Madrid è prossima

Doppio impegno nel fine settimana per l’Udinese: sabato bianconeri impegnati alle 17 a Villach contro il St. Pauli, formazione del campionato di serie B Tedesco; domenica amichevole contro l’Arta/Cedarchis alle 17 ad Arta

 

 

 

 

facebook
395