Varata nel Porto di Trieste la Seabourn Pursuit

DCIM\100MEDIA\DJI_0138.JPG

Nella serata di ieri lo scafo di Seabourn Pursuit, nave “expedition” firmata da T. Mariotti e gemella di Seabourn Venture, è stato reso galleggiante a Trieste, dopo essere giunto a bordo della barge Arcalupa di Cimolai, lunga 127,2 metri, larga 36,8 metri e con una capacità di carico di 9800 tonnellate.

Seabourn Pursuit, costruita presso i cantieri CIMAR a San Giorgio di  Nogaro, l’infrastruttura ormai consolidata di T. Mariotti e Cimolai, proseguirà il suo viaggio con destinazione Genova, dove verrà completata nei prossimi mesi. T. Mariotti rilascerà maggiori dettagli nei giorni a seguire.

574